mercoledì 22 ottobre 2014

# The Listography Project

Listography #17: Your favorite tv shows of all time



I miei programmi TV preferiti  


Premessa: Sono un’accanita appassionata di serie TV di quasi tutti i generi, compresi gli anime giapponesi, quindi preparatevi perché la lista sarà lunghetta, pur non considerando le serie che ho trovato belle, ma non eccezionali e che non includerò. 
Prendo però in considerazione anche quelle in corso e accetto consigli e suggerimenti su serial che non ho ancora visto! Quindi fatevi sotto :)

Non è facile stilare una classifica, perciò non lo farò. Ecco le serie da me più amate, in ordine del tutto casuale, ad eccezione del primo posto che resterà nel mio cuore per sempre.


La serie che mi è piaciuta di più in assoluto e che amo immensamente è X-Files. Credo non abbia bisogno di presentazioni, no? Ho tutti i cofanetti originali e le guide cartacee delle stagioni; l’ho guardato tante di quelle volte che lo so a memoria, film compresi. Scrissi anche un racconto, basato sulla serie, che sarebbe dovuto uscire a puntate su un sito dedicato, ma per motivi che non dipendevano né dalla mia volontà né dall'amministratore del sito, la cosa, ahimè, non andò in porto.

Passiamo ad un anime giapponese di una bellezza fuori misura: Planetes. Si tratta di 26 puntate basate sul manga fantascientifico dell’autore Makoto Yukimura. Un capolavoro certamente profetico, da vedere per forza.

Segue quel pazzoide schizzato di David Linch con Twin Peaks, anche in questo caso direi che non c'è bisogno di presentazioni, dico bene?

Continuiamo con Gomorra, al momento ancora in corso, serie nata da un’idea di Roberto Saviano. E’ la prova incontrovertibile che se abbiamo i soldi, anche noi italiani sforniamo capolavori assoluti. Gomorra mi ha lasciata senza parole dalla regia (anzi, LE regie, visto che sono addirittura tre) ai dialoghi, dagli attori a dir poco meravigliosi alla fotografia, e non vedo l’ora di vedere come andrà avanti. Gomorra fa impallidire le migliori serie TV americane. 


Un altro capolavoro, per chi se lo ricorda, è Moonlighting, con la bellissima Cybill Lynne Shepherd e un Bruce Willis fenomenale. Possiedo i cofanetti originali, perché si merita un posto d’onore nella mia videoteca.   

Tornando a qualcosa di recente, Dexter merita sicuramente un plauso. E’ una serie realizzata con maestria e la portanza di Michael C. Hall ripaga dei pochissimi difetti che si possono incontrare nelle otto stagioni. 

Saltando dal presente al passato, nomino Star Trek. Da amante e fan di J. Roddenberry faccio fatica a ordinarle per bellezza quindi le comprendo tutte. Se proprio vogliamo fare uno sforzo, posso dire che Voyager e Next Generation, sono quelle da me più amate.

Di palo in frasca passo a Scrubs. Mi auguro che l’abbiate vista tutti, altrimenti siete un branco di matti. 

Haven mi ha piacevolmente stupito. Sconosciuta ai più, è basata sul pessimo libro di Stephen King, Colorado Kid. Per fortuna la serie prende solo spunto da due o tre dettagli del libro e poi si libra nell’aere della fantasia degli sceneggiatori, perché il libro è veramente pessimo, mentre la serie è ottima. Il budget di realizzazione non è stellare, ma la trama e gli attori rendono il tutto davvero affascinante, nascondendo le pecche sparse qua e là. Personalmente consiglio la visione, senza stare a cavillare sugli effetti speciali un po’ così.


The Big Bang Theory è un’altra serie che so a memoria, malgrado sia ancora in corso. E’ come una medicina, ogni sera a cena mi sparo almeno tre puntate. Così, tanto per gradire e non c’è niente da fare; anche se le ho già viste tutte mille volte, continuo a ridere come una cretina :)

Un serial a cui non avrei dato due lire prima di cominciare a vederlo, ma che mi ha particolarmente stupito è Desperate Housewives. Una serie meritevole. Ironica, commovente, intrigante e che non annoia mai. Figuratevi che è piaciuta da morire pure a mio marito! 

Non può mancare in questa lista il mitico Chuck. Mi sono spataccata dalle risate e mi sono commossa. Da una serie TV non posso chiedere di meglio.

Un altro lavoro che merita molto è Profiling. E' una serie francese, che normalmente non amo granché, ma questa si discosta parecchio dalle altre serie parigine e ha un'impronta molto americana. L'attrice protagonista, Odile Vuillemin, da sola, vale la visione. 


Mi sono innamorata di Benedict Cumberbatch, quindi non posso dimenticare il suo meraviglioso Sherlock. INARRIVABILE. 

Elementary mi sta piacendo molto e continuerò certamente a seguirla. In quanto amante, come sapete ormai tutti, di Sherlock Holmes, non posso assolutamente esimermi dal nominarla. L'idea di introdurre il personaggio di Watson al femminile è fantastica e la bellissima Lucy Liu è all'altezza del compito perfettamente. Sono proprio curiosa di vedere cosa succederà fra questi due.

Termino questa lista a malincuore, visto che vorrei parlare di Genitori in Blue Jeans o i Robinson e tutte le mitiche serie TV anni ’80-'90 come La donna bionica, Otto sotto un tetto, Tutto in famiglia o Supercar. 
Vorrei parlare ancora di Naruto, Battlestar Galactica, Andromeda, The Mentalist, Criminal Minds, The Closer, Senza Traccia, Blue Bloods, The Fall, Lie to me, Flash Forward, CSI (rigorosamente SOLO Las Vegas), The Walkin Dead, Fringe, Lost, Heroes e molte, molte altre, ma al momento mi fermo qua. 

Chissà che un giorno non mi salti in mente di fare su questo blog un'etichetta a parte. Che ne dite?

Nessun commento:

Posta un commento

L'admin di Cento27001.blogspot.com pur non rispondendo di quanto scritto nel proprio blog dagli utenti, che se ne fanno pienamente carico, si riserva di cancellare, a suo insindacabile giudizio, qualsiasi commento che a seguito di una propria verifica o di una segnalazione ricevuta da terzi, venga ritenuto offensivo o volgare. Si invitano comunque tutti gli utenti a far uso del buonsenso e della buona educazione.
Grazie a tutti.

Koti on siella missä sydämesi on