mercoledì 16 luglio 2014

# Helsinki Kiitos # InterView

InterView: Helsinki - Anna


Sempre per l’etichetta InterView, oggi parleremo con un’amica nuova di zecca: Anna.
Anna, parecchi giorni fa, ha lasciato un commento a dir poco meraviglioso sul mio blog, 
che forse qualcuno di voi ha letto. Nel dubbio lo riporto qua:

"Ciao cara :) ho trovato il tuo blog per caso cercando informazioni su Helsinki su Tripadvisor. Sono partita dal primo link, ho letto diversi post e mi sono meravigliata di quanto i miei e i tuoi pensieri sulla Finlandia siano simili, dunque sono approdata al secondo e infine eccomi qui. 
Non posso che sorridere leggendo che Helsinki è una tua amica. Io non ci sono mai stata, di viaggi ne ho fatti diversi e in molti posti bellissimi ma sono profondamente convinta che lei, Helsinki, deve dirmi qualcosa. Mi chiama da anni. 
Mi trovi pienamente d'accordo sul pensiero che c'è dietro questa tua nuova iniziativa dell'InterView, io amo viaggiare proprio perchè amo vivere le città del mondo per collezionare esperienze, sapori e odori nuovi. Proprio per questo credo che ti scriverò presto una mail, abbiamo tanti di quei pensieri in comune che non saprei da dove cominciare.  Mi piacerebbe moltissimo partecipare all'InterView ma qualcosa mi dice che la città più bella da raccontare sarà quella che spero di vedere a luglio per il mio compleanno. Helsinki."

Ebbene, Anna, come aveva annunciato, si è appena concessa un breve viaggio a Helsinki per la prima volta, ed è tornata da pochissimo, così non mi son fatta sfuggire l’occasione e l’ho immediatamente intervistata.

Andiamo a leggere cosa ci racconta. Le foto sono sue! 

Ciao Anna, la prima domanda sorge chiaramente spontanea: hai detto che Helsinki ti ha chiamata per anni e ora tu le hai finalmente risposto; hai capito cosa volesse dirti?

Mi sono fatta questa domanda per tutto il viaggio e non ho ancora trovato la risposta. Di sicuro non mi pento di esserci stata, è una bellissima città e merita davvero una visita, me la aspettavo un pò più spartana e invece in alcuni punti mi ha ricordato Praga, una città che amo. L'aria che si respira poi, è fantastica.

Sei stata a Helsinki soltanto tre giorni, purtroppo. Ti sono bastati per comprenderla? Non intendo “conoscerla”, intendo soltanto “comprenderla”. Cosa pensi di aver colto, di lei?

Assolutamente no, non mi sono bastati. Sono bastati per un assaggino e per riflettere su quello che c'è veramente lassù, ma sento che mi mancano ancora tanti pezzi di Helsinki. C'è qualcosa che ancora non ho colto e tante cose che voglio vedere.

Così che i lettori possano capire se un week end lungo è sufficiente, ci racconti cosa sei riuscita a visitare?

In realtà Helsinki l'ho girata per due giorni su quattro, il giovedì siamo arrivati a Helsinki a mezzanotte e la domenica siamo partiti poco dopo pranzo (la mattina siamo stati a caccia di souvenir e basta). Diciamo che un weekend basta per farsi un'idea della capitale finlandese, anche perchè molte attrazioni si trovano tutte in zona porto. 


Dov’è, invece, che non sei riuscita ad andare per questioni di tempo e che vorresti vedere magari in futuro?

Avrei voluto visitare lo zoo di Korkeasaari :( e poi Vallila. Più che altro avrei voluto visitare qualche altra città vicina tipo Espoo o Turku. 

Di tutte le cose che hai visto, cosa ti ha colpito in particolar modo?

Katajanokka è più bella di quanto mi aspettassi e anche il porto mi è piaciuto da morire, col sole è veramente uno spettacolo. Kauppatori è stupendo. Poi adoro il rapporto dei finlandesi con la musica, me ne sono resa conto osservando i concerti alla fine dell'Esplanadi e i musicisti sparsi per la città. E' musica "sentita".


C’è un aspetto di Helsinki che non ti è proprio piaciuto?

Come ti dicevo via mail, i centri commerciali non mi hanno entusiasmato. 

Cos’hai mangiato di buono e cosa di ‘cattivo’?

Di buono il salmone del mercato, le polpette di renna e ovviamente il cioccolato Fazer. Di cattivo cattivo direi nulla, non ho amato particolarmente la karjalanpiirakat (la tortina careliana) e il loro caffè. Pure il pesce a colazione mmm...

So che prima di andare a Helsinki, ti sei documentata moltissimo, anche attraverso me: c’è però qualcosa, su Helsinki o il popolo finlandese, che hai scoperto in loco e che prima non sapevi? Qualcosa che, si può dire, ti ha stupito?

Prima di tutto i finlandesi non sono freddi come dicono, cioè non è che ti ignorano o non ti filano come mi aspettavo. Sarà l'estate, ma tutti quelli che ho incontrato sono stati estremamente gentili e sorridenti, tutti veramente adorabili. 

Viceversa, dopo esserti così documentata, c’è qualcosa che ha deluso le tue aspettative?

Suomenlinna me la immaginavo un pò diversa, più "fortezza" e meno natura, ma del resto non l'ho visitata tutta. Il Parco Sibelius me lo pensavo una cosa tipo Central Park (giuro), l'ho intravisto dall'autobus e mi è sembrato piccolissimo!

Immagino che ti sia portata a casa qualcosina come ricordo, ci racconti cos’hai comprato?

In realtà ho preso poche cose rispetto ai miei standard, perché i prezzi purtroppo sono abbastanza alti. Mi hanno impressionato i dipinti e le foto di Helsinki esposte al Kauppatori e sono capitata al banchetto di un ragazzo che vendeva delle fotografie scattate da lui. Erano tutte stupende e ne ho comprate due, una è Piazza del Senato innevata con una ragazza dall'ombrello rosso e una è un paesaggio innevato di notte, tutto sui toni del blu. Ho fatto un sacco di complimenti a quel ragazzo, quelle foto le avrei comprate quasi tutte. Le adoro e non vedo l'ora di incorniciarle, sono anche firmate.


So che sei andata in dolce compagnia. Cosa ne pensa lui, di questa città?

Lui si aspettava una cittadina con le casette rosse dal tetto spiovente tipo Groenlandia o terre sperdute della Norvegia, anche se gli avevo mostrato varie foto di Helsinki. E' partito più per aiutarmi a realizzare il mio sogno di vedere la città che per reale curiosità, ma alla fine Helsinki gli è piaciuta parecchio, soprattutto per il mare e per il cibo!

Ci racconti un aneddoto che ti è accaduto lì?

Eravamo da Stockmann a cercare una libreria perchè volevo comprare una grammatica finlandese. Siamo capitati al piano dell'elettronica e Marco ad un certo punto mi ha chiamata perchè aveva trovato dei ventilatori a dir poco particolari, questi:


Siamo rimasti un quarto d'ora a fissarne uno, Marco ci infilava le mani in mezzo in continuazione e si chiedeva come funzionasse quell'arnese, quando si è avvicinato un commesso e ci ha chiesto se avevamo bisogno di aiuto. Gli ho detto che eravamo incuriositi da quell'oggetto e che in Italia non l'avevamo mai visto. Mi aspettavo che ci ignorasse o ci mandasse via, invece si è messo lì a spiegarci pazientemente la storia di quel ventilatore così strano. Ci ha spiegato che era nato in Inghilterra e che appena approdato in Finlandia aveva incuriosito tantissimi finlandesi, al punto che c'era stato un vero e proprio boom. Ha finito il discorso dicendo che magari potevamo spargere la voce anche in Italia e che prima o poi arriverà anche da noi. Il tutto senza tentare minimamente di vendercelo (anche perchè costava sui 300 euro ed era anche piuttosto grande!).

A Helsinki, come in quasi tutte le città costiere, il tempo è pazzerello. Che clima hai trovato? 

Abbiamo trovato un tempo fantastico! La sera che siamo arrivati c'erano 13 gradi e un pò di pioviggine, gli altri giorni invece c'è stato un sole stupendo e temperature intorno ai 20°C, al punto che mi sono scottata la faccia.

C’è un punto esatto, come una panchina, la scalinata di una chiesa, una coordinata precisa, che volendo potremmo addirittura cercare su una mappa, dove hai lasciato un pezzetto del tuo cuore?

C'è un punto a Katajanokka dove c'è un monumento che se non erro si chiama Sea Mine, è una mina. Davanti a questa mina ci sono gli scogli e il mare, io e Marco ci siamo seduti dieci minuti lì a riposarci. Mi è piaciuto moltissimo, ricordo di aver pensato che mi piacerebbe vivere lì e che quel mare mi da un senso di tranquillità assurda. 

Se Helsinki fosse:

Una canzone: Ho avuto in testa Drawn & Quartered degli HIM per quasi tutto il viaggio!
Un dipinto e una poesia: Purtroppo non mi intendo di arte e poesia, non ti so rispondere a queste ultime due :(

8 commenti:

  1. Io ero convinta di aver lasciato un commentino qualche giorno fa ma mi sa che ho toppato °_° è un onore leggere la mia intervista qui :) ci credi che non ho ancora finito di scaricare tutte le altre foto?! Il mio pc ci mette le ore per copiare e incollare dieci foto per volta, me ne mancano ancora tantissime -.- maledetto.

    RispondiElimina
  2. In effetti non avevi lasciato nessun commento :)
    10 foto per volta!? Ma che metodo stai usando per scaricarle, scusa? ^^'

    RispondiElimina
  3. Bella intervista, vengo qui dal blog de La Folle^^
    Una cosa: i ventilatori senza pale... esistono da anni anche qui! Oo
    Non è una delle mie mete più ambite, ma potrei addirittura visitarla visto che ci vive un'amica.
    Ma, per ora, il pensiero non mi accarezza la mente^^

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Ciao MikiMoz,
    benvenuto sul mio blog! Ho detto anche io a La Folle che quei ventilatori esistono da anni anche qua in Italia, li ha anche Mediaworld :)
    Se hai la fortuna di avere un'amica che abita a Helsinki, beh... vai a trovarla e approfittane per fare un giro. Non te ne pentirai!
    Lunga vita e prosperità,
    Light

    RispondiElimina
  5. Uuuh ma che bella intervista *_* E che bella iniziativa e che bel blog *_*

    Io ero passata solo per leggere l'intervista della Folle, ma mi sa che resto! ^^

    RispondiElimina
  6. Ma grazie, Mika!!!!
    Che bellissimi complimenti! Sono felicissima *_*
    Sei la super benvenuta! Se resti davvero mi fai un grande regalo! :)

    Light

    RispondiElimina
  7. Non è nessun metodo particolare, semplicemente il pc ha deciso che per passare le foto da una cartella all'altra adesso deve metterci le ore -.- non so se sia un problema di memoria perchè prima non avevo problemi :/

    RispondiElimina
  8. Se prima non avevi problemi e ora sì, evidentemente c'è qualcosa che non va, ma senza esser lì mi è difficile una diagnosi, anche se è il mio lavoro :)
    Peccato. Avrei voluto aiutarti, sorry.

    RispondiElimina

L'admin di Cento27001.blogspot.com pur non rispondendo di quanto scritto nel proprio blog dagli utenti, che se ne fanno pienamente carico, si riserva di cancellare, a suo insindacabile giudizio, qualsiasi commento che a seguito di una propria verifica o di una segnalazione ricevuta da terzi, venga ritenuto offensivo o volgare. Si invitano comunque tutti gli utenti a far uso del buonsenso e della buona educazione.
Grazie a tutti.

Koti on siella missä sydämesi on