mercoledì 6 aprile 2016

# The Listography Project

Listography #42 - #43


Listography # 42 - Memorable birthdays or holidays.
Ovvero i miei compleanni o altre festività più memorabili.

Rieccomi con un post riempitivo, in attesa di terminare quello impegnato che ho in cantiere da giorni e che causa febbre altissima e bronchite non ho potuto finire. Oggi andiamo quindi di Listography, che come sapete ormai benissimo, uso solo come post filler. Un po' come le mille mila puntate inutili di Naruto :)

Dunque, compleanni memorabili direi che non ne ho mai avuti e non ho memoria nemmeno di altre festività degne di nota. Sì, certo, ci sono i compleanni e i capodanni all'estero... quelli sì. Praga, Helsinki, Monaco di Baviera... ma solo perché festeggiati in splendidi posti, non certo perché è stato memorabile quel particolare momento. 


Listography # 43 - The things you wish you had a second chance to do.
Ovvero quando avrei voluto avere una seconda possibilità.

Partiamo subito col dire che i momenti dove avrei voluto avere una seconda chance sono circa un fantastiliardo (così a sentimento), quindi vedrò di elencare solo quelli più importanti. Riflettendo attentamente sulla mia vita fino a oggi però, mi rendo conto di essere stata molto fortunata, perché le seconde chance spesso me le sono create da sola e sono sempre andate a buon fine. Parlo di quelle veramente importanti.

Il primo momento che mi viene in mente, in ordine cronologico, risale a quando da piccolina facevo ginnastica ritmica. Ero alle elementari. Le clavette mi scoraggiarono a tal punto che mollai il colpo quasi subito, al posto di lottare e continuare. Mi piaceva, ero bravina, secca come un bacchetto e snodatissima, adoravo cerchio e nastro (meno la palla), ma quelle dannate clavette così difficili da maneggiare mi hanno fatta desistere. Un vero peccato. 

Anni dopo, dalla disperazione, ho provato un po' di tutto. Nuoto, Tennis, Pattinaggio, Tai Chi Chuan, Jogging... ma niente. Alla fine mi sono "seduta" e non ho mai continuato nulla, così ora sono totalmente fuori allenamento e al primo cambio di temperatura le mie giunture scrocchiano come una vecchina incartapecorita ^^

Il secondo momento, sempre parlando di sport, riguarda i cavalli; mi pento di non aver portato avanti questa passione. Da piccola, diciamo alle medie, mio babbo mi portava a cavalcare al maneggio di un amico. Lì m'innamorai perdutamente dei cavalli -creature meravigliose- e nonostante abbia sempre desiderato fare equitazione, non l'ho mai iniziata. Il fatto poi che si trattasse di una disciplina costosa e io non avessi il becco di un quattrino, non mi ha di certo aiutato...

Sul percorso scolastico delle superiori non posso dire nulla, perché in quel periodo commisi un clamoroso errore (mi iscrissi a ragioneria), ma abbandonai immediatamente e mi diedi una seconda chance che infatti andò benone, scegliendo una scuola professionale che potesse piacermi, piena zeppa di ore di disegno e -udite udite- senza matematica per i primi tre anni!!! Ho sempre fatto schifo in matematica :)


Devo dire che tutti gli altri numerosissimi momenti dove avrei voluto avere una seconda possibilità sono proprio sciocchezze (tranne una, ma non ve la dirò, tiè), quindi ve li risparmio.


Concludo con l'ultimo fatto che mi viene in mente, roba che quando ci ripenso tutt'ora mi mangio le mani: a 17-18 anni circa, ricevetti una serissima proposta lavorativa come speaker a Radio Bologna International e io, cretina, dissi "No grazie, sto ancora studiando e non posso".


Nessun commento:

Posta un commento

L'admin di Cento27001.blogspot.com pur non rispondendo di quanto scritto nel proprio blog dagli utenti, che se ne fanno pienamente carico, si riserva di cancellare, a suo insindacabile giudizio, qualsiasi commento che a seguito di una propria verifica o di una segnalazione ricevuta da terzi, venga ritenuto offensivo o volgare. Si invitano comunque tutti gli utenti a far uso del buonsenso e della buona educazione.
Grazie a tutti.

Koti on siella missä sydämesi on