giovedì 23 giugno 2016

# Helsinki Kiitos # InterView

InterView: Helsinki - Gianluigi

Mio marito in tutta la sua bellezza :)

Quest'oggi ho il piacere di intervistare un ospite super speciale! Ovvero, mio marito! Carissimi naviganti, vi presento Gianluigi. In questi dieci anni insieme, siamo andati in Finlandia diverse volte e spesso gli ho chiesto di rilasciarmi un'intervista per il mio blog, ma quel cialtrone l'ha sempre tirata per le lunghe. :)
Finalmente ce l'ho fatta e ieri, il mio adorato maritino (che puntualmente in Finlandia viene scambiato per un autoctono) mi ha rilasciato la tanto agognata intervista! 

Eccola qua, tutta per voi! 

Ammettilo, ci saresti mai andato in Finlandia se io non ti ci avessi portato?

No, certo che no! Non sono mai stato affascinato dai paesi nordici in generale. Tutto ciò che avevo visto in foto (paesaggi, città, etc...) mi faceva esclamare "Wow!", ma quel tipo di wow che dici dopo aver visto qualcosa di oggettivamente bello, ma che poi non ti interessa abbastanza.

Che sensazioni ti ha trasmesso, questa terra lontana?

La cosa che più mi ha colpito è la calma. 

Mi spiego: tutto in Finlandia scorre come al rallentatore, il ritmo della vita non è incalzante come nel resto del mondo ed il tempo tende a dilatarsi. Si ha l'impressione che ciò che ti circonda aspetti TE e non come accade di solito dove sei tu, che corri dietro alle cose. E' come guardare un video a 240 fps in moviola: non ti annoia affatto, anzi... quanto è figo!

Qual è la cosa più strana che hai visto?

Senza dubbio vederti mettere il dito nel naso ad una renna ^_^. 

Scherzi a parte.... la carne di orso in scatola -.-


Ahem ^^'
Parlando di cucina, cosa ti è piaciuto particolarmente e cosa invece ti ha fatto storcere il naso?

Questa è una nota dolente... devo dire che a parte il salmone e le polpette di renna (che sono buonissime) l'unica altra cosa che ho apprezzato è il mitico tortino Fazer ai mirtilli, davvero prelibato.

Che idea ti sei fatto dei finlandesi?

Gente tranquilla, che ha capito che il turismo non è un fastidio ma un'opportunità. Molto orgogliosi delle loro radici e ancora di più di essere diventati indipendenti dalla vecchia URSS e dalla Svezia. Sempre educati e cordiali, tutti in grado di parlare inglese e farsi capire. Da sfatare il mito delle persone burbere e fredde (almeno ad Helsinki, forse più a nord, come qui in Italia, le cose cambiano). Alzano un po' troppo il gomito, ma oggi giorno chi non lo fa ^_^ ?

Parlaci della natura, aspetto principe di questa terra.

La Finlandia è un immenso parco. 

Solo per raggiungere Helsinki dall'aeroporto ci sono KM di foresta da entrambi i lati dell'autostrada senza soluzione di continuità.
I laghi sono meravigliosi e lussureggianti... e pressoché infiniti nel numero. Ma per quel che mi riguarda la zona sul mare di Helsinki resta la più bella in assoluto.... mare vince contro lago sempre ^_^.



Certo però che i laghi meriterebbero una visita più approfondita.

Oltre a Helsinki, dove ti ha portato la sottoscritta e cosa ti ha colpito di più dei luoghi che hai visitato?

Porvoo mi è piaciuta da matti, un paese che è rimasto fermo (architettonicamente parlando) ad un secolo fa. Case di legno ovunque, posticini deliziosi dove fare shopping, e l'idea della città che non c'è più: vivibile e a misura d'uomo.

Che consigli daresti a qualcuno che decide di visitare la Finlandia per la prima volta?

State ad Helsinki almeno 4-5 giorni, ne vale la pena. E' una città che si apprezza dopo che sei passato per lo stesso punto almeno 2 o 3 volte, perché è come le scale di Hogwarts: le piace cambiare. Passi la mattina in una piazza vuota e magari il pomeriggio ci trovi un mercato, oppure un matrimonio in costume, una parata latina con festa annessa. 

Insomma non pensate di vedere e capire Helsinki in un paio di giorni. 


Porvoo
Porvoo va vista assolutamente, mentre Tallin, in Estonia (raggiungibile via mare in una manciata di minuti) è evitabile: alla fine è solo un posto acchiappaturisti.

Ti ho portato in Finlandia diverse volte, ma sempre in estate. Cosa ci sai dire del clima estivo riguardo la Finlandia del sud?


Dunque, l'estate in Finlandia non è da 40 gradi all'ombra di sicuro, ma ai 30 ci arriva agile. Certo non tutti i giorni è stato bello, e quando il sole va via (per poco tempo in quel periodo dell'anno) tocca sfoderare la felpa. Possiamo dire che sembra una bella primavera nostra.

Ci racconti un aneddoto, un avvenimento che ti è rimasto particolarmente impresso?

Potrei raccontare di quando non trovavo il biglietto di ritorno per il traghetto di Suomenlinna.... ma è imbarazzante. ^_^

Vedere la gente che scende dalle Navi, provenienza Tallin, con i carrelli della spesa pieni di alcolici esentasse è un'immagine che ancora oggi ricordo con stupore.

Una nota di sua moglie, cioè la sottoscritta: Mio marito si è dimenticato di quando, a Savonlinna, sono entrata in un negozio di abbigliamento con dei pantaloni acquistati in Italia ai quali non avevo tolto l'anti-taccheggio e tutto il negozio ha suonato per interi minuti finché non abbiamo capito che a suonare era il mio fondo schiena perché l'anti-taccheggio era proprio lì. ^^' Passavo una gamba fra le colonnine e non suonava, passavo l'altra e non suonava, passavo un braccio e niente, l'altro nulla, quando mi sono sporta solo con le terga, invece, è partita la marcia imperiale e le trombe dell'Inferno :)

Non vi dico le risate della commessa finlandese e il mio tremendo imbarazzo... ^^'

Seurasaari e gli scoiattoli. Parlacene un po'.

Ahhhhh meraviglia! Ogni volta che ci penso mi sciolgo. 

Il parco di Seurasaari è un delle cose che vorrei in Italia. Tutti gli animali dell'isola sono perfettamente a loro agio con gli umani e si fanno coccolare volentieri (ovviamente previo pagamento di qualche nocciolina). E' bello vedere come ognuno di loro abbia un carattere diverso e ti si avvicini in maniera differente. Indimenticabile uno scoiattolo in particolare che ci ha seguito per tutto il giorno (mica scemo).

Nota della moglie, cioè la sottoscritta: E che ci è salito sulle spalle mentre ci stavamo dando un bacio in mezzo alle fresche frasche :) 


La sottoscritta che fa la vocina idiota parlando con uno scoiattolo ^^'



                                 La sottoscritta che porge una nocciola a una simpatica cinciallegra :)

Pur essendo un parco praticamente in città, sembra proprio un mondo a parte. La parte museale (a cielo aperto) è ricca di edifici costruiti in epoche remote dai pescatori del luogo e se si è fortunati si può incappare in qualche manifestazione in costume davvero evocativa (Vedi la festa di San Giovanni a giugno, per il solstizio d'estate). 

Ma una cosa sopra ad ogni altra vale la pena di provare. 
Il Silenzio. 
Alcuni luoghi dell'isola permettono al visitatore di udire solo i suoni della natura e niente altro. Quando penso ad una definizione di pace, la prima cosa che immagino è il parco di Seurasaari.

Mi hai detto che ci torneresti volentieri e non solo per accompagnare me. Che zone vorresti visitare, che non hai ancora visto?

La Lapponia la visiterei volentieri, ma temo che più che visitare qualcosa di nuovo mi piacerebbe tornare proprio ad Helsinki... in fin dei conti ogni volta che si torna la si trova uguale e diversa.

Fra tutti i posti (hotel/appartamenti/ecc..) dove hai alloggiato, quale ti è piaciuto di più e perché?

Ad Helsinki, l'Hellsten Senate vince a mani basse su tutto. 
Sono mini appartamenti molto belli, con tutti i comfort ed in posizione centrale vicino alla piazza del meraviglioso mercato del porto. Il prezzo è accettabile se paragonato ad un hotel, e ti lascia la libertà di fare ciò che ti pare. 


La vasca idromassaggio del Lossiranta Lodge



Una menzione però va al Lossiranta Lodge a Savonlinna: un posto magico dove consiglio un viaggio romantico ad ogni coppietta. Piccole camere con persino vasca idromassaggio e sauna tipica finlandese, il tutto nella splendida cornice del castello di Olavinlinna che si vede dalle finestre.

Siamo arrivati al solito momento Marzullo. Fatti una domanda e datti una risposta!


Potendo scegliere un luogo della Finlandia dove avere una casetta per le vacanze estive quale sceglieresti? 

Helsinki senza dubbio!

La domanda finale di rito: Se la Finlandia fosse.

Un colore: Verde, ma verde mare è una sfumatura più adatta.
Una canzone: 'Sleeping Sun' dei Nightwish (guarda caso Finnici)
Un aggettivo: Dolce


Arcipelago di Punkaharju

Nessun commento:

Posta un commento

L'admin di Cento27001.blogspot.com pur non rispondendo di quanto scritto nel proprio blog dagli utenti, che se ne fanno pienamente carico, si riserva di cancellare, a suo insindacabile giudizio, qualsiasi commento che a seguito di una propria verifica o di una segnalazione ricevuta da terzi, venga ritenuto offensivo o volgare. Si invitano comunque tutti gli utenti a far uso del buonsenso e della buona educazione.
Grazie a tutti.

Koti on siella missä sydämesi on